DA BERNA A MILANO. IL Viaggio di una biblioteca attraverso le Alpi

 

I valichi alpini hanno significato, per secoli, nella storia la possibilità di transito e comunicazione: lunga è la lista di personaggi celebri o di anonimi mercanti e pellegrini che hanno superato i diversi passaggi delle Alpi.
Attraverso i valichi hanno viaggiato insieme alle persone anche merci di ogni tipo. Prodotti destinati al commercio tra i Paesi a nord ed a sud delle Alpi ma anche materiali per la guerra oppure preziose reliquie (quelle dei Magi forse la più famose) ed introvabili manoscritti.

 

Quello che transitò al Passo del San Gottardo alla fine di settembre dell'anno 1778 fu, però, un carico davvero speciale. Padre Lorenzo, priore cappuccino dell'Ospizio che sorgeva sul passo, vide da lontano una lunga fila di muli che trasportavano 154 casse di legno.
Si trattava dell'intera biblioteca privata di Albrecht von Haller, una delle più preziose dell'Europa del Settecento.
Haller era morto da meno di un anno quando l'imperatore Giuseppe II aveva acquistato l'intera biblioteca del poliedrico intellettuale bernese che, per tutta la vita, aveva coltivato assieme ai suoi innumerevoli interessi scientifici e letterari , la passione per i libri e la lettura.
Una biblioteca che rispecchiava la varietà di studi e lo spirito enciclopedico di Haller attento a testi dei generi più diversi : dagli incunaboli ai manoscritti, dalla miscellanea ai fondi, dalle collezioni di periodici e riviste alle tesi di laurea.
La biblioteca, non senza difficoltà dovute soprattutto alla mole dei volumi da trasportare, aveva seguito Haller nei suoi spostatmenti di residenza da Gottingen a Berna a Roche ed infine nuovamente a Berna dove, per ospitare l'intera raccolta, un amico riservò un'intera ala di un palazzo.
Dopo la morte di Haller l'intera biblioteca fu acquistata dal governo austriaco per la somma richiesta dagli eredi e cioè 2000 luigi d'oro. Per stipulare l'acquisto furono inviati a Berna il bibliotecario di Brera ed il professore barone di Cronthal, in qualità di interprete.
Impresa non facile furono le operazioni necessarie per l'imballaggio dei libri e la spedizione che fu affidata a Ludwing Zeerleder, genero di Haller e titolare di una casa di spedizione attiva a Berna.
Le casse di legno risultarono 154. I libri partirono da Berna per Milano alla volta della nuova Biblioteca di Brera fortemente voluta dalla regina Maria Teresa d'Austria.
Per il viaggio del prezioso carico si scelse la Via del San Gottardo considerato in quegli anni l'itinerario più sicuro e più diretto tra la Svizzera e la Lombardia austriaca.
Possiamo verosimilmente ricostruire l'itinerario percorso sulla base di resoconti di viaggio coevi poiché non ci rimangono fonti dirette.
Nel tratto da Berna a Lucerna le pesanti casse furono caricate su capienti barconi a vela per attraversare il Lago dei Quattro Cantoni. Ad Amsteg il carico venne someggiato su 177 muli che, dato l'ingente peso, dovettero procedere a brevi tappe fermandosi nelle numerose locande e nei punti di sosta per il riposo ed il ristoro di animali e cavallanti.
Giunti a Bellinzona il viaggio proseguì via terra alla volta di Lugano e qundi, passata la dogana a Ponte Tresa, verso Varese ed infine Milano.
Il 4 ottobre 1778 il prezioso carico arrivò a Milano dove l'attendeva il Bibliotecario della Braidense Carlini che potè immediatamente inviare la notizia a Vienna all'imperatore.

Il nucleo della biblioteca di Haller appartiene attualmente alla Biblioteca Braidense di Milano mentre alcuni volumi sono stati assegnati ad alcune biblioteche della Lombardia.
Molti volumi dell' Erbario hanno raggiunto Parigi con l'Armata di Napoleone.
Una parte dei manoscritti è stata donata dall'Italia nel 1928 al governo svizzero. Il ricco fondo Haller è custodito nella Biblioteca cittadina di Berna.

LE ALPI: Viaggi e altri scritti di Albrecht von Haller

 

Per saperne di più
Enrico Rizzi
"Dove il Gottardo s'alza sopra le nuvole…." Una biblioteca attraverso le Alpi
in A. von Haller Le Alpi . Viaggi ed altri scritti
Fondazione Enrico Monti, 2009

Dario Monti Rosalba Franchi
La via del San Gottardo
Itinerari d'arte e natura
Macchione editore, 2004

Gennaio 2010 - Rosalba Franchi